Carie nei bambini: perché è importante curarle

Carie nei bambini Ciriè: prevenire per curare

Secondo la SIOI (Società Italiana Odontoiatria Infantile), negli ultimi 5 anni l’incidenza di carie nei bambini è aumentata del 15%, complici cattiva alimentazione, scorretta igiene orale e scarse visite di controllo dal dentista.
Vediamo più da vicino perché è fondamentale tenere sotto controllo le carie dei denti da latte.

Perché i denti si cariano?

I motivi per cui i denti dei bambini si cariano sono soprattutto legati ad abitudini alimentari scorrette e scarsa igiene orale, ma anche ereditarietà, composizione dello smalto, Ph della saliva.
Inoltre, i denti dei bambini presentano uno smalto più sottile e una polpa più spessa. Questo significa che la polpa può essere più facilmente attaccata: se non curata, la carie potrà superarla e raggiungere l’osso alveolare, causando gravi infezioni.

Le carie dei denti da latte vanno curate?

Molti genitori pensano che curare i denti da latte sia inutile, perché destinati a cadere.
In realtà, se non trattato, un dente da latte cariato porta all’interno del cavo orale dei germi che possono attaccare e danneggiare anche i denti permanenti.
Inoltre, se non curate, le carie possono causare:

  • Perdita di spazio per i denti permanenti.
    Se il bambino perde un dente da latte prima che quello permanente che lo sostituirà si sia formato, i denti vicini si avvicineranno per chiudere lo spazio. Questo costringerà il dente permanente a crescere nella direzione sbagliata o rimarrà sommerso nell’osso.
  • Scorretto posizionamento dei denti permanenti, risolvibile solo con l’apparecchio ortodontico.
  • Scarso sviluppo delle ossa mascellari e conseguente poco spazio per ospitare i denti permanenti.
  • Problemi di deglutizione e fonazione.

Come evitare la formazione di carie nei denti dei bambini?

Pulizia quotidiana
Come per gli adulti, è fondamentale la pulizia.
I denti vanno spazzolati almeno tre volte al giorno, soprattutto dopo i pasti, con un dentifricio contenente fluoro.

In particolare, non va mai saltata la pulizia prima di andare a letto. Per quali motivi?

  • Di notte produciamo meno saliva, che contribuisce a proteggere i denti a remineralizzarli grazie alla presenza di fosfati e calcio.
  • Di notte nel cavo orale si crea un ambiente più acido, dove i batteri trovano terreno fertile.

Questo succede nelle bocche dei bambini, ma anche in quelle degli adulti. Quindi, prima di dormire, spazzolino per tutti!

Buone abitudini alimentari
È importante moderare il consumo quotidiano di zuccheri, bevande gassate e snack dolci fuori pasto e preferire cibi che necessitano di una lunga masticazione.
Il bambino va inoltre abituato a mangiare regolarmente frutta e verdura, e non solo per proteggere i denti!

Visite periodiche dal dentista
Secondo l’ANDI (Associazione Nazionale Dentisti Italiani), in Italia il 76% dei bambini tra i 3 e i 5 anni non è mai andato dal dentista, percentuale che si assesta sul 35% nei bambini tra i 6 e i 10 anni.
È invece importante mantenere la buona abitudine delle visite periodiche, da effettuare ogni sei mesi circa. In alcuni casi è consigliabile anche effettuare sedute di pulizia professionale.

Cos’è la sigillatura dei solchi masticatori?

I genitori richiedono sempre più spesso al dentista la sigillatura dei solchi masticatori.
Si tratta di una procedura attuabile su bambini dai 6 anni in su che consente di proteggere dalla carie i solchi di molari permanenti e premolari riempiendoli con una resina speciale.
Questi denti, infatti, sono particolarmente soggetti a carie perché difficili da raggiungere con lo spazzolino per rimuovere i residui di cibo. La sigillatura, quindi, “chiude” i solchi presenti sulla superficie e crea una superficie liscia che facilita la pulizia.
La procedura è rapida, non richiede anestetico e non ha ricadute sulla masticazione del piccolo.

Copyright © 2021

Media Service Italia

SEO & Web Design by Media Service Italia. Hosted by Media Hosting Italia