La cura dell’igiene orale per le persone anziane

La cura della buona salute per le persone anziane è un aspetto determinante per il mantenimento del proprio benessere.

La popolazione anziana ha una più alta prevalenza di problemi alla cavità orale; l’attenzione ai primi segnali delle patologie e la prevenzione diventano quindi di fondamentale importanza per mantenere buoni standard e buone condizioni di salute.

Il fattore determinante non è tanto l’età in sé quanto le possibili ripercussioni che tali patologie possono creare.

In considerazione delle importanti ripercussioni su alcuni aspetti quali la nutrizione e il benessere psicologico e sociale, si pone la necessità di colmare le attuali carenze culturali sulle patologie e la cura del cavo orale in ambito geriatrico.

Una scarsa cura dei denti aumenta ad esempio, il rischio di polmonite e malattie respiratorie. Questa la conclusione a cui sono arrivati i ricercatori dell’Università di Kyūshū (una delle più antiche università giapponesi), che hanno studiato il ruolo del microbiota della lingua, cioè di tutto quell’insieme di microrganismi che vivono “ospiti” del corpo stesso.

Secondo quanto emerso, infatti, le persone anziane con meno denti, con una scarsa igiene dentale e un maggior numero di carie, ingeriscono costantemente un maggior numero di microbi disbiotici che possono essere dannosi per la loro salute respiratoria.

Prima di questo studio, i ricercatori sapevano che un’aspirazione costante della saliva può portare a polmonite, una delle principali cause di morte tra gli anziani. Gli studiosi, in questo caso, hanno analizzato lo stato dei microrganismi in 506 persone tra 70 e 80 anni e hanno scoperto che la sua composizione era legata alle condizioni dei denti. Un gruppo di batteri che amano coabitare (composto da Prevotella histicola, Veillonella atypica, Streptococcus salivarius e Streptococcus parasanguinis) è stato associato a un aumentato rischio di mortalità dipeso dalla polmonite.

Questo gruppo batterico era più predominante negli anziani con meno denti, una maggiore placca e una maggiore quantità di carie. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista scientifica mSphere.

Ecco gli obiettivi dell’igiene del cavo orale:

  • Assicurare l’igiene del cavo orale
  • Prevenire problemi di malnutrizione
  • Prevenire infezioni del cavo orale
  • Prevenire infezioni delle prime vie aeree
  • Prevenire l’alitosi
  • Assicurare una migliore percezione dei gusti
  • Mantenere l’integrità e l’idratazione della mucosa orale
  • Mantenere le relazioni sociali

Le malattie e i problemi del cavo orale sono quindi un rischio non solo per la salute della bocca ma anche perché i batteri possono colonizzare le basse vie respiratorie provocando infezioni polmonari.

L’anziano con una buona salute orale non solo riesce a nutrirsi meglio grazie all’efficienza del proprio apparato masticatorio, ma vive anche meglio la vita sociale, perché non avendo dolore o altri disagi, riesce a parlare meglio, a sorridere e a esprimersi con libertà e naturalezza, e questo contribuisce a migliorarne la qualità della vita.

Copyright © 2021

Media Service Italia

SEO & Web Design by Media Service Italia.